Andare in India è pericoloso? che precauzioni occorre prendere? cerchiamo di fare un po di chiarezza e di dare qualche consiglio utile.

Andare in India è senza dubbio un’esperienza unica. Le differenze culturali e ambientali però ci portano spesso a pensare che sia un paese poco sicuro da visitare. Cerchiamo di fare un po di chiarezza.

Chi è già stato in India probabilmente penserà che questo post sia banale e scontato. Per chi però non ha ancora fatto questa esperienza cercherò di dare qualche consiglio utile per trascorrere serenamente il proprio soggiorno nel subcontinente e di rispondere alla fatidica domanda: Andare in India è pericoloso?

Qualsiasi viaggio dal più semplice al più avventuroso comporta una serie di rischi di cui dobbiamo essere coscienti già prima della partenza. Informarsi sullo stato socio politico di un paese è il primo passo per cercare di capire il suo livello di sicurezza e goderci consapevolmente il nostro soggiorno. Il sito più indicato per questo scopo e viaggiare sicuri della Farnesina. Attenzione però: navigando nella sezione dedicata alla sicurezza vi imbatterete in liste di attentati, aggressioni e confini poco sicuri che potrebbero farvi passare la voglia di viaggiare. Quando si viaggia in solitaria per diversi anni si sviluppa un certo tatto che permette di capire, in qualche modo di pesare, tutte le informazioni che si ricevono. Ecco quindi il mio consiglio: prendete queste informazioni con le pinze. E’ giusto esserne a conoscenza ma è bene sapere anche che stiamo parlando di una piccola, anzi piccolissima porzione di India, che come ogni paese ha i suoi problemi.

Ma arriviamo al dunque: Andare in india è pericoloso?

Si, tanto quanto lo è viaggiare in qualsiasi paese. E’ la conoscenza dello stesso che ci mette al riparo da possibili problemi e inconvenienti (sfiga permettendo). Ecco quindi qualche suggerimento per evitare problemi e affrontarli nel migliore dei modi nel caso si presentassero.

  • Rispetta la cultura Indiana.

Sembra scontato ma è fondamentale dimostrare rispetto per la popolazione, le usanze e i costumi indiani per evitare litigi e incomprensioni (anche se gli indiani sono abbastanza miti). Saluta in Indi, un “namastè” oppure un “Ram Ram” saranno molto ben accetti e vi metteranno in buona luce. Non essere scortese con i venditori ambulanti o procacciatori di affari, anche se possono essere molto fastidiosi in alcuni casi limitatevi a rifiutare cortesemente. In ogni caso gli indiani sono un popolo mite e simpatico.

  • Tieniti informato tramite le notizie

Prima e durante il viaggio in India fai ogni giorno una ricerca sulle notizie relative al Paese. In questo modo sarai sempre aggiornato su ciò che avviene quotidianamente. Se non hai tempo puoi usare anche il servizio Alert offerto da google, in questo modo riceverai quotidianamente via email tutte le notizie relative alle parole chiave da te scelte. Potrai così cambiare il tuo itinerario prima di andare in India o modificarlo durante il viaggio nel caso in cui la zona oggetto della tua attenzione dovesse risultare poco sicura.

  • Parla con le persone del posto.

Nessuno meglio di un indiano che vive in India saprà darvi dei consigli su possibili posti pericolosi o da evitare. Parlate con la receptionist dell’ostello, con il proprietario di un negozio, o con il bigliettaio in stazione. Qualsiasi informazione data da un locale vi tornerà molto utile.

conoscere persone locali

una coppia indiana incontrata durante una visita ad un tempio: fate sempre chiacchiere con i locali otterrete molte info

  • Fai i Vaccini consigliati.

Tra le varie situazioni “pericolose” che potrai trovare in India non possiamo non citare quelle legate alla salute. Niente allarmismi ma se volete stare tranquilli consiglio di fare le vaccinazioni consigliate, tra cui quella per l’Epatite A sempre utile non solo in India e di curare particolarmente l’igiene (lavati tassativamente le mani prima di mangiare).

  • Compra una sim locale

Non siate tirchi è acquistate una sim locale! In aeroporto dopo il controllo immigrazione potrete trovare i vari shop delle compagnie telefoniche (io ho usato Airtel). Avere la possibilità di chiamare qualcuno in caso di emergenza fa senz’altro la differenza. Inoltre potrete sfruttare i dati internet per navigare, ottenere indicazioni o prenotare la vostra sistemazione.

  • Fai attenzione ai cani randagi e alle scimmie.

Personalmente non ho mai avuto problemi con le persone. Amo gli animali, ma l’unico momento in cui mi sono sentito veramente in pericolo è stato quando  un cane randagio mi ha aggredito in pieno giorno a Jaisalmer. Se non fosse stato per la prontezza di un uomo che gestiva un negozio su quel vicolo ora avrei come minimo qualche segno sulla pelle o la rabbia. Quindi fate molta attenzione ed evitate TASSATIVAMENTE di passarci accanto sopratutto di notte quando fanno branco. In India le scimmie, numerosissime, sono più fastidiose che pericolose, anche se un loro morso potrebbe portare ad infezioni importanti. Quando le avvistate mettete nel vostro zaino attrezzatura di valore ma sopratutto cibo (di qualsiasi genere) o ve ne pentirete amaramente.

scimmie ad Haridwar

Scimmie ad Haridwar. Non attaccano per fare del male ma per rubare merce e sopratutto cibo.

  • Comunica il tuo itinerario su Dove siamo nel mondo.

Vai su Dove siamo nel mondo e comunica dettagliatamente il tuo itinerario e i tuoi recapiti. E’ un’eventualità molto rara ma  in caso di emergenza di qualsiasi tipo l’unità di crisi sarà in grado di comunicare con te e di consigliarti cosa fare.

  • Consulta la tua guida.

Non dimenticare di consultare la tua guida cartacea se ne hai una. Li potrai trovare altri suggerimenti o consigli utili

Viaggiare ci regala grandi soddisfazioni. Utilizzando un po di buon senso potrai goderti in tutta tranquillità questo paese che ha tantissimo da offrirti!

L’India non è un paese pericoloso.

Spero di non aver dimenticato nulla, se hai domande non esitare a chiedere nei commenti sarò ben felice di rispondere! Buona India!